the best of botswana 2011

Proseguiamo con il terzo appuntamento della nostra rubrica “the best of…” che questa volta ci porta in Botswana un paese da tutti descritto come il top dei safari e così volevamo anche noi dare un’occhiata e non perdercelo assolutamente. Ricordo benissimo che un amico mi disse prima della partenza: vedrai al Chobe riesci a contare anche 2-300 elefanti in un solo giorno e io lo presi per matto….in effetti furono molti di più.

Anche qui correva l’anno 2011 ed era la prima volta che attraversavamo il confine. Eravamo arrivati dallo Zimbabwe e dalle Cascate Vittoria, il confine dista appena 90 km e quindi una volta arrivati in dogana abbiamo parcheggiato l’auto e ci siamo affidati ad una guida di Kasane, la cittadina appena pochi km dal confine. L’idea era di stare una giornata e infatti la sera eravamo già di ritorno perchè avevamo prenotato una giornata di relax: al mattino sulla barca e al pomeriggio in 4x4. Sapevamo che il Chobe è un parco immenso e che avremmo avuto la possibilità di vederne solo un piccolo angolo, ma era sufficiente tanto sapevamo che prima o poi ci saremmo tornati con calma e quindi non avevamo molte aspettative. E invece è stata una giornata emozionante, la barca al mattino ci ha portato a vedere gli animali molto vicino e da una prospettiva diversa da quella solita del 4x4 e dopo un pranzo rilassante sulle rive del fiume Chobe è stata l’ora del 4x4. Si sa che subito dopo pranzo solitamente non si vede molto, ma invece tra elefanti, giraffe, antilopi, zebre e bufali ma sopratutto uccelli, fu una giornata davvero entusiasmante tanto che ci tornammo poi qualche mese dopo per ripeterla e tra coccodrilli e ippopotami si capiva che il Chobe pullula di animali tutto l’anno grazie al suo fiume tranquillo che divide il Botswana dalla Namibia. Veniamo dunque alle 5 migliori foto del 2011:

05 martin pescatore

Al quinto posto troviamo lui: il Martin Pescatore. Ma questo non è un colorato e comune Kingfisher come lo conosciamo noi, questo è il martin pescatore bianco e nero. Leggermente più grande se ne trovano a centinaia lungo la costa del fiume Chobe e la bellezza è vederlo pescare: si alza in volo, si ferma in aria come nella foto e resta immobile sbattendo le ali ad una velocità incredibile poi si lancia in acqua come un siluro a testa in giù a colpo sicuro tornado su con la preda nel becco. Se non ci riesce ripete l’operazione. Semplicemente fantastico.

04 il chobe

Al quarto posto troviamo il Chobe National Park e il suo fiume che attira gli animali come una calamita. Ecco quest’immagine mi piace perchè riassume cos’è questo parco: pieno di animali e di diverse specie che si trovano spesso lungo la riva ad abbeverarsi o rinfrescarsi. In solo questo scatto troviamo: facoceri, babbuini, un elefante, i kudu e gli impala. Voi vedete altro?

03 coccodrillo

Al terzo posto invece c’è mister coccodrillo. Il primo piano mi ha soddisfatto tantissimo e la sua corazza risalta meravigliosamente e il verde sembra brillare. Non è un esemplare enorme, ma avvicinarsi con la barca a questa creatura si percepiscono i dettagli in maniera esemplare.

02 ippopotami

Al secondo posto troviamo una famiglia di ippopotami. Come potete vedere non sono tutti spiaggiati ma quelli alzati hanno creato una foto ben bilanciata e mi piaceva moltissimo. Poi come ti guardano incuriositi, sopratutto i cuccioli, non ha prezzo. La barca, come dicevo, ti fa vedere le cose da una prospettiva diversa.

01 aquila pescatrice

E the winner is…the Queen. La regina assoluta, un animale incredibile che vola sui cieli dei fiumi e dei laghi d’africa: l’aquila pescatrice o urlatrice come preferite. Peccato per il leggero fuori fuoco ma i suoi due metri di apertura alare rendono questo scatto in assoluto il vincitore del best of Botswana 2011.

Il Chobe National Park in Botswana, un parco incredibile che senza troppe esigenze ti permette di vivere momenti meravigliosi che nella loro semplicità ti faranno ricordare una giornata entusiasmante. Come ripeto sempre non ho grandi attrezzature fotografiche, ma con la luce giusta, un pizzico di fortuna e la pazienza si riescono a portare a casa bellissimi ricordi e qui in Botswana, è un ti piace vincere facile portarli a casa.