the best of zimbabwe 2019

Bentornati alla nostra rubrica “the best of…” giunta al dodicesimo episodio, che ci porta come ogni anno in Zimbabwe. Un anno ricco di viaggi, tantissimi, che sono spaziati da viaggi individuali a viaggi familiari a viaggi di gruppo. Toccando tutte le stagioni, eccetto quella delle piogge. In quasi tutti i viaggi abbiamo avuto la fortuna di avvistare i Big 5 e solo in uno, purtroppo, ci è sfuggito il solo Leopardo.

La scena che forse non dimenticherò e che purtroppo non sono riuscito a documentare, ma resta simbolo per me e i miei ospiti, è stata a Hwange quando verso le 13 stavamo rientrando per il pranzo. Sotto il sole caldo non c’è in giro nessuno neanche gli impala e, rallentando per vedere meglio ad una pozza, una macchia marron chiaro sembra aver preso il volo tra l’erba e neanche il tempo di rendersene conto un branco di elefanti arrabbiati insegue due leoni che si erano appartati in luna di Miele. La matriarca, con un altro gesto veloce con la testa riprende la leonessa con la zanna e la fa letteralmente balzare in aria che spaventata e per fortuna senza conseguenza, una volta riatterrata riprende la corsa a gambe levate assieme al maschio. Si vanno a riparare dietro un cespuglio a pochi metri da noi, gli elefanti rallentano, attendono e mentre tutti vanno nella direzione opposta, la matriarca sta li ferma non si muove fissando quel cespuglio dove i leoni si sono riparati. Quando tutti, cuccioli compresi, sono in salvo ogni animale prosegue per la propria strada e io ripenso a quei leoni che avranno avuto sicuramene il cuore in gola. Peccato non aver scattato nemmeno una foto ma il tutto si svolse così velocemente che neanche il tempo di rendersi conto di cosa accadeva che era già tutto finito.

Ma veniamo subito alla nostra speciale classifica che parte con il video del quinto posto nell’area di Kyle, vicino a Masvingo. Lungo le rive del lago Mutirikwi troviamo una splendida area dove amo in particolare modo portare i miei ospiti e qui abbiamo girato queste scene. Il gruppo con più di 10 rinoceronti tutti assieme è stata una bellissima sorpresa. Al quarto posto troviamo la danza Shona. Cerco sempre a chi è interessato, durante i viaggi, di interagire con la popolazione e condividere momenti culturali autentici. Qui, in questa piccola comunità situata a un centinaio di km a nord della capitale, ci è stata dedicata questa meravigliosa danza con canti e tamburi. Per il terzo posto torniamo nel parco nazionale di Hwange, assoluto protagonista del nostro podio. Infatti ho voluto rendergli omaggio con le pozze d’acqua, tantissime nel parco, e i suoi animali che sia abbeverano. Al secondo posto troviamo un’altra pozza, ma al tramonto e con gli ippopotami che aprono la bocca. Un video ricercato e tanto voluto, con il tramonto però è ancor più bello. Al primo posto della classifica troviamo gli elefanti che corrono alla pozza. Il 2019 è stato un anno parecchio asciutto e di siccità, e questa corsa è il simbolo dell’importanza per gli animali del bene più prezioso: l’acqua.

Passiamo alle fotografia della nostra speciale classifica, per decretare il vincitore di “the best of Zimbabwe 2019”:

5 great zimbabwe

Al quinto posto ritroviamo le rovine di Great Zimbabwe. Il cielo azzurro, tipico dei mesi di maggio e giugno quando le temperature si abbassano, resta limpido e dona un colore accesso alla meravigliosa natura dello Zimbabwe che qui invece lo dona ad un simbolo storico, come la collina di Great Zimbabwe. Da qui si domina tutta la valle, e la bellezza e imponenza di questa costruzione merita un posto nella nostra classifica.

4 serpentario

Al quarto posto ritroviamo un uccello. Il serpentario o secretary bird, merita di entrare in classifica vista l’altissima possibilità di avvistarlo nel parco di Hwange. Mai come qui, in qualsiasi altro parco africano, ho visto così tanti serpentari. Un uccello dall’anatomia fantastica, e una senso di caccia infallibile, ha una bellezza e un eleganza degna di un uccello importante e imponente. Chiamato anche secretario (secretary bird) ma ve lo racconterò in un’altro post.

3 leone a hwange

Al terzo posto troviamo una scena un pò spinta, ma tanto realistica. Nel parco di Hwange un leone ha predato un elefantino, non era proprio un cucciolo piccolo piccolo e immagino la fatica per questo leone riuscire nel suo intento. Infatti era li, stremato e con la pancia piena. Seppur lo scatto non sia eccezionale, merita perché a volte la fotografia vuol dire documentare, come in questo caso, una predazione poco comune.

2 elefanti alla pozza

Al secondo posto ritroviamo le pozze del parco di Hwange. Si lo so, ormai ve le ho fatte vedere in tutte le salse, ma non smetterò mai di fotografarle e osservarle perché ogni volta regalano qualcosa di diverso. E gli elefanti al tramonto sono sempre un classico e vincente scatto.

1 rhino

Al primo posto invece ci sono i rinoceronti, ma questa volta voglio metterci un mio ospite, e il suo sguardo verso queste incredibili creature. Uno scatto un pò romantico, un pò imperfetto, ma che ha tanto significato perché sono proprio i miei ospiti i veri protagonisti dei viaggi e dei safari e i loro sguardi, i sorrisi e le emozioni che trasmettono come in questo scatto valgono tutte le classifiche.

E anche per quest’anno la nostra classifica the best of Zimbabwe 2019 ha un vincitore. Sperando di tornare presto in savana, per mostrarvi altre bellezze che questa Paese sa regalare.