Zimbabwe cosa vedere

 

Leggo molti post con le 10 cose da vedere in...cose da fare....insomma sembra una corsa in stile turistico dove l’importante è dire: ci sono stato. Io preferisco dire, l’ho vissuto. Sopratutto in un continente dove ci vuole pazienza, il tempo scorre lento e i ritmi seguono la natura del sole. Chiaramente però bisogna informare e questo post nasce per questo. Per visitare lo Zimbabwe, grande quasi come la Germania, ci vorrebbe almeno un mese o più da tante cose che questo Paese offre. Dai 5 siti UNESCO ai parchi ricchi di flora e fauna, ai fiumi e ai laghi, alle alte montagne dell’est e ai tanti siti archeologici. Ma anche alla vita rurale, ai villaggi e alle aree remote ricche di cultura, semplicità e accoglienza.

Cercando quindi di riassumere il più possibile per un viaggio in tempi “normali” ho scelto 6 destinazioni, 6 attrazioni, 6 punti forti dello Zimbabwe. Difficilmente in un unico viaggio si riescono a vedere tutti assieme almeno che non si disponga di almeno 3 settimane, ma possono essere collegati tra loro facilmente:

1. Le Cascate Vittoria

cascate vittoria_victoria falls_livingstone_zimbabwe_zambia_africa_cascata_safari_safari zimbabwe_unesco_alessio delle cave

2. Hwange Parco Nazionale

Al primo posto in assoluto devo citare le Cascate Vittoria. Senza bisogno di molte presentazioni sono sito UNESCO e una delle 7 meraviglie del mondo naturale. Le Cascate  “Mosi oa Tunya” sono alte in media 90 metri fino a un picco di 108 su un fronte d’acqua di 1700 metri. Il fiume Zambesi si riversa nella gola con una potenza indescrivibile proseguendo la sua corsa tra il canyon scavato nella roccia. Condivise con lo Zambia, disegnano il confine naturale tra i due Paesi. Ben organizzata e meta turistica di molti viaggiatori, è sicuramente una tappa obbligata per chi viaggia nell’Africa meridionale. Molte le attrazioni e le attività che si possono fare da questo paradiso terrestre, alimentato dalla presenza di molti animali tra cui ippopotami ed elefanti e moltissimi uccelli.

zimbabwe_safari_africa_giraffa_zebra_safari zimbabwe_natura africana

3. Mana Pools Parco Nazionale

Situato ad ovest dello Zimbabwe a circa un’ora di strada a sud dalle Cascate Vittoria, Hwange è il più grande Parco del Paese. Un’altissima concentrazione di animali e uccelli, lo classifica uno dei parchi più entusiasmanti d’Africa. Dalle pianure sabbiose del Kalahari alle colline di tek e mopane, in continui cambiamenti tra savana erbosa e alberata, rende Hwagne suggestivo e intrigante. Una delle caratteristiche di Hwange sono le tantissime pozze d’acqua (Pan) che attirano moltissimi animali per abbeverarsi e facilitando così il loro avvistamento. Un’altissima concentrazione di elefanti, giraffe, zebre, ippopotami, licaoni, leoni, leopardi, i più rari ghepardi, iene, sciacalli predatori minori e antilopi come kudu, waterbuck, impala, sable e molte altre convivono con più di 400 specie di uccelli.

elefante_safari_africa_manapools_zimbabwe_pachiderma_safari zimbabwe_savana

4. Matopos Parco Nazionale

Mana Pools, sito UNESCO, è una meta che attira gli amanti dei Safari più ricercati. La sua posizione remota e la natura selvaggia ancora intatta e vergine lo rende davvero entusiasmante. Situato a nord est del Paese, comprende un’area alberata molto fitta ricca di e maestosi baobab. Verso lo Zambesi, dove gli animali sono più frequenti con la vicinanza del grande fiume e delle Pools, il paesaggio cambia e sembra essere fuori dal mondo. Ippopotami e coccodrilli ma sopratutto elefanti, indiscussi padroni incontrastati, condividono il territorio con leoni e leopardi e piccoli predatori alla ricerca di bufali, gnu, zebre e antilopi. I tramonti sulla riva del fiume e i suoni della notte lo rendono “wild”, dove la natura è ancora sovrana.

rhino_rinoceronte_zimbabwe_safari zimbabwe_africa

5. Le rovine di Great Zimbabwe

Il Parco Nazionale di Matopos si trova a sud di Bulawayo, nel sud ovest del Paese. Sito UNESCO famoso per le sue conformazioni rocciose in granito, i Kopje (le rocce in bilico), le grotte con le pitture rupestri e la “Vista sul Mondo”, un sito storico dove è sepolto Cecil Rhodes. Storia, magia e mistero passano tra queste colline dove i panorami sono rilassanti e mozzafiato dai colori contrastanti. Un’alta concentrazione di Leopardi (tra le più alte d’Africa) lo rende accattivante ma sono i rinoceronti ad essere l’animale simbolo del Parco dove è possibile fare dei trekking a piedi per poter gustare un pò di tempo assieme a questi splendidi mammiferi. Ma anche zebre, gnu, impala e altri animali sopratutto verso le pozze a sud del parco, chiudono il cerchio di questo sito affascinante.

great zimbabwe_rovine_archeologia_storia_unesco_antropologia_cultura_medioevo_castello_ castello medioevale_africa_storia africana_zimbabwe_safari zimbabwe

6. Lago Kariba e lo Zambesi

Sito UNESCO e Parco Nazionale, le rovine di Great Zimbabwe sono una tappa fondamentale per conoscere il passato delle popolazioni che vivevano prima del colonialismo dal VIII al XIV sec. Un’enorme complesso che si suddivide in due grandi sezioni: le rovine sulla collina e quelle a valle. Costruite entrambi in pietra interamente a secco, tra stanze dedicate alla famiglia e alla vita sociale, resta una delle poche testimonianze storiche  di costruzioni fatte dall’uomo dell’Africa subsahariana. La città, molto organizzata a livello logistico e sociale,era la capitale dell’impero Monomotapa e un’importante centro commerciale con contatti anche nel mondo arabo ed asiatico. L’allevamento, l’agricoltura e l’artigianato ne fecero la città fiorente e prosperosa.

kariba_lago kariba_africa_zimbabwe_safari zimbabwe

Con Kariba voglio includere anche l’omonimo Lago che, grazie alla diga costruita a cavallo degli anni 50 e 60, ha creato un lago artificiale lungo ben 282 km. Lo Zambesi infatti, dopo le Cascate Vittoria, continua il suo corso formando il lago condiviso con lo Zambia. La diga, che serve ad entrambi i Paesi per creare energia elettrica, è proprio sul confine, e da la possibilità alle popolazioni di irrigazione e pesca. L’ecosistema creato da questo lago è davvero attraente creando lungo tutte le sue rive, da est ad ovest, una serie di aree e parchi ricche di animali e uccelli. Ippopotami, coccodrilli, elefanti, e leoni, tra aquile e semplici momenti di relax sulla riva o in catamarano, sotto un sole piacevole. Lo Zambesi e il lago Kariba attraggono pescatori da tutto il mondo.