Cascate Vittoria quando andare e clima

 

Andare alle Cascate Vittoria è sicuramente un sogno per molti viaggiatori. La geografia e l’organizzazione che negli anni è ruotata attorno ad una delle 7 meraviglie della terra, ha fatto si che sono facilmente raggiungibili con ogni mezzo. L’aeroporto Internazionale di Victoria Falls ha da poco ultimato una bellissima ristrutturazione rendendolo efficace e completo, distando circa 20 minuti dalle cascate. L’ottima rete stradale dello Zimbabwe offre un facile accesso anche in automobile o 4x4 sia per chi proviene da un tour interno del Paese sia per chi arriva da Sud Africa. La strada sarà sicuramente lunga ma non mancano i parchi e i siti da non perdere lungo il tragitto. Anche per chi sta affrontando un Safari in Botswana è facilitato alla visita delle Cascate Vittoria. Kasane e il Chobe National Park distano appena 90 km e molti operatori effettuano il collegamento tra le due cittadine ed offrono senza difficoltà servizi, escursioni o giornate dedicate. Essendo infine sulla frontiera con lo Zambia, anche nella cittadina di Livingstone che si affaccia sulle cascate, offre molte opzioni di accesso con ottime infrastrutture.

 

cascatevittoria_africa_safari_zimbabwe_cascate_vittoria

Da gennaio ad aprile siamo nel pieno della stagione delle piogge fino all’esaurirsi delle precipitazioni. Le Cascate Vittoria pian piano aumentano la loro portata d’acqua e tornano ad essere potenti e cariche.

Il fascino per vedere le "Mosi oa Tunya" è davvero unico. Il clima è umido e le temperature oscillano tra i 20 e 30 gradi. La foresta e la vegetazione rigogliosa sono una cornice splendida a questo paradiso terrestre considerato una delle 7 meraviglie della terra.

vittoria_cascate_victoria_falls_cascatevittoria_safari_africa_zimbabwe
cascate vittoria_cascate_vittoria_zimbabwe_africa

Da maggio a luglio le Cascate Vittoria raggiungono il loro massimo splendore. Le belle giornate e l’arrivo dell’inverno permettono temperature miti e fresche (a giugno e luglio anche fredde). Le cascate hanno una portata d’acqua che inizia pian piano a diminuire col passare delle settimane sopratutto durante l’inverno.

Da agosto a dicembre le Cascate Vittoria diminuiscono la loro portata d’acqua riducendosi a rigagnoli che si tuffano nella gola. Ma è un periodo meraviglioso per vederle nella sua immensità non oscurati dall’acqua e dagli spruzzi delle altre stagioni. Osservare fino in fondo la gola il fiume Zambesi che riprende il proprio percorso lungo il proprio letto ha un fascino esclusivo. Le temperature, con i primi di settembre, iniziano a rialzarsi trovando nella stagione secca il caldo dei 35-40 gradi.