campo e servizi in zimbabwe

Mi chiedono spesso informazioni su un viaggio safari in tenda. Naturalmente la mia risposta è sempre positiva perché lo credo un modo di viaggiare coinvolgete e meraviglioso vissuto a stretto contatto con la natura, l'ambiente e la popolazione locale. La preoccupazione maggiore di chi mi pone la domanda sta nei comfort e nei servizi offerti. Cercherò con questo post vi illustrerò come sono organizzati logisticamente i nostri campi mobili in Zimbabwe.

In Zimbabwe i camp site sono spesso definiti picnic site. Questi sono piccolissime aree attrezzate dove si può campeggiare all’interno del parco. Altri camp site, invece, sono situati vicino agli uffici dei Ranger del parco oppure ai cancelli d’entrata. Quasi tutti i siti sono recintati oppure hanno qualche semplice barriera. Solo alcuni parchi o alcuni siti sono definiti “wild”. Quasi tutti i picnic site o campiste sono dotati di doccia e wc in muratura. Ma scopriamo in dettaglio sia l’equipaggiamento che il servizio.

IMG_2163 copia

Le tende

Le tende, grandi e spaziose adatte a due persone, sono dotate di materasso e cuscino. Il materasso, di circa 10-12 centimetri, è adagiato sul pavimento della tenda che è in spesso materiale da garantirne l’impermeabilità e la pratica pulizia. Dormire a contatto con il “terreno”, oltre ad essere molto comodo per la schiena, ci riporta un pò a vivere quelle situazione di “campeggio e di avventura” che ogni tanto bisogna rivivere per entrare e assaporare il viaggio. Il cuscino poi completa l’arredamento semplice della tenda dove c’è ampio spazio per i bagagli. Ogni ospite dovrà portarsi il proprio sacco a pelo e la federa del cucino (per questioni igieniche). La semplicità della tenda, mescolato con il viaggio itinerante a contatto con le realtà locali, ci vuole far vivere una vera esperienza africana. Il montaggio delle tende viene fatto insieme, così da collaudare e rafforzare i rapporti tra i partecipanti, rendendola un’esperienza completa e simpatica. Le tende sul tetto, che ogni tanto sono raffigurate nelle fotografie sono uguali, solo che sono sollevate da terra per una praticità di montaggio se il gruppo è solo di pochi partecipanti. In entrambi i casi il telo esterno può essere sollevato per permettere all’aria di circolare. Sempre complete di robusta zanzariera, veramente utile e importante.

  • img_1575
  • IMG_5358 copia
  • IMG-20180522-WA0000
  • img_1398-copia
  • IMG_5355 copia

Doccia e WC

La domanda più comune che mi ponete riguarda proprio i servizi. È naturale che un viaggio nel continente africano, dove spesso le temperature sono calde, si pensi a farsi una bella doccia prima di andare a dormire. Tutti i camp site e le aree dedicate al campeggio che noi utilizziamo sono dotate di wc e doccia in muratura. Qualche decennio fa, quando lo Zimbabwe era il fiore del turismo africano, vennero costruiti tutti questi semplici e funzionali servizi ancor oggi in funzione. Con il loro sistema di scarico e con l’approvvigionamento d’acqua, il fuoco per scaldarla e un boiler per accumularla. La pulizia impeccabile che i ranger tengono in questi siti è davvero incredibile, che a volte sembra dimenticarsi d’essere in Africa. Solitamente sono servizi separati tra uomini e donne, per un maggiore comfort e privacy. Infine, fuori da ogni toilette, c’è il classico lavandino in per lavare e sciacquare i piatti o i panni.

  • IMG_20171003_145933 copia
  • IMG_20171004_154617 copia
  • IMG_2401
  • IMG_2400
  • IMG_20171003_145937 copia

La cucina

Come per le tende, anche la cucina è molto semplice. Essendo un viaggio itinerante molti pranzi sono consumati on the road con i prodotti che si trovano lungo la strada o nei take away delle cittadine. La spesa viene fatta tutti insieme, anche per rendere partecipe l’ospite al viaggio, fermandoci nei supermercati in città oppure dai venditori ambulanti lungo la strada per prodotti freschi e locali. Spesso pasta, riso, carne, verdura e frutta sono alla base delle pietanze. Questi sono i canoni che poi ci aiutano a preparare i vari pasti nei parchi. Al campo accendiamo sempre il fuoco, per grigliare, scottare i contorni o cucinare la carne. Però un pratico fornello a gas ci aiuta a preparare quelle pietanze che altrimenti ci vorrebbe troppo tempo sul fuoco. I pasti sono preparati insieme, facendo a turno tra le varie attività del campo e il momento di relax personale. Non è obbligatorio dare una mano, ma crediamo che faccia parte del nostro stile fare il viaggio tutti insieme creando il giusto clima di collaborazione.

SONY DSC

Strutture: Bungalow/Chalet

In Zimbabwe, per chi non fosse un’amante della tenda e di un viaggio troppo “wild”, c’è la possibilità di pernottare in bungalow o chalet situati in alcuni casi nei parchi oppure, per la maggiore, ai cancelli d’entrata. Questa soluzione, spesso anche molto economica, ci permette di vivere un viaggio semplice, a contatto con la natura allo stesso tempo, senza rinunciare ai comfort di un letto e un tetto. I bungalow/chalet hanno la caratteristica di essere arredati in stile semplice, spesso con i tetti in paglia, e sono tutti forniti di letti, biancheria da letto, coperte e zanzariera. Dotati di ogni comfort e servizio: una toilette ed una doccia all’interno del bungalow, completano poi una cucina attrezzata che utilizzeremo per cucinare servendoci anche del grill situato appena fuori dalla porta d’ingresso, perchè comunque il fuoco crea quell’atmosfera magica del dopo cena. Una semplice veranda per poter ammirare il cielo stellato ed ascoltare i suoni della savana che vi terrà svegli nonostante la stanchezza della giornata e la voglia di andare riposare.

  • IMG_2402 copia
  • IMG_5803 copia
  • IMG_5793 copia